Una necessità che salva la vita

L’Italia é un paese con uno sconfinato patrimonio di opere architettoniche di valore, che nei secoli hanno resistito a guerre, incendi, devastazioni e terremoti. Ma non é stato sempre così, e basta pensare al sisma di Messina del 1908, che rase al suolo anche Reggio Calabria e causò almeno 75.000 morti. O a quello dell’Aquila nel 2009, con danni agli edifici per milioni di euro e oltre 300 morti; o al terremoto della primavera 2012 in una vasta area dell’Emilia-Romagna. L’adeguamento sismico degli edifici a Bologna – una zona a rischio medio/alto – e in tutte le altre aree d’Italia é diventato di recente un obbligo di legge, e Costruzioni Vivarelli S.r.l. é una delle aziende del settore che opera nella regione. Non si tratta di un adempimento burocratico inutile ma di una misura che può effettivamente proteggere abitanti e costruzioni delle zone a rischio.

In che cosa consiste e come avviene il consolidamento

Vivarelli Costruzioni è un’azienda attiva dal 1972 nel campo delle costruzioni edilizie, che ha ottenuto le certificazioni ISO 9001 e SOA e che realizza numerosi tipi di intervento in campo edilizio, fra cui quelli di consolidamento strutturale contro i terremoti. La legge stabilisce che le nuove costruzioni siano realizzate con materiali e accorgimenti pensati per resistere ai sismi nel modo migliore.

Per i palazzi storici e per quelli già esistenti Costruzioni Vivarelli S.r.l. adotta dunque misure di adeguamento sismico degli edifici a Bologna, che esegue utilizzando anche metodi che sfruttano le qualità delle fibre di carbonio. Sia nel caso delle costruzioni antiche – progettate per resistere solo a spinte statiche – sia per quelle moderne (condomini, ville, palestre, magazzini) si può optare per rinforzi di ferro o di fibra di carbonio, che offre il vantaggio di essere meno invasiva da un lato, più flessibile e adattabile a necessità differenti dall’altro.

Dalle pagine del sito www.vivarellicostruzioni.it l’azienda fornisce i dettagli tecnici dei prodotti e delle tecniche impiegate, messe in opera in collaborazione con Mapei. In sostanza, nel caso del carbonio si tratta di "fasciare" muri, travi ed altri elementi (anche già danneggiati) con speciali "tessuti" carbonici, ritagliati nelle dimensioni e forme necessarie, incollati su una base di materiali aggrappanti, adesivi e resinosi, quindi intonacati o verniciati in modo da mimetizzarli perfettamente. L’adeguamento sismico degli edifici a Bologna, nel Bolognese e in Emilia (una regione classificata come a sismicità media, il che significa però pericolosità alta) prima che un obbligo di legge é una necessità assolutamente non trascurabile.

Fibra di carbonio: le caratteristiche

Gli FRP – materiali polimerici rinforzati – sono materiali compositi in cui reti di sottili fibre di carbonio (molto forti meccanicamente) si associano all’uso di resine che ne proteggono l’elasticità e ne aumentano la robustezza. Flessibilità e resistenza si rafforzano l’un l’altra in questi "tessuti" dall’aspetti di reti, che Costruzioni Vivarelli S.r.l. modella intorno a pilastri, pareti, soffitti, ovunque insomma ci sia bisogno di un rinforzo contro il rischio di terremoti. Nel caso dell’Emilia, l’adeguamento sismico di edifici a Bologna e provincia é stato ad esempio effettuato anche su costruzioni storiche, ora con l’utilizzo di rinforzi in ferro, ora adottando per le cupole antiche delle "iniezioni" di fibra di carbonio a fiocchi sulle due facce dell’elemento di copertura.

Vivarelli Costruzioni srl
Uffici: via Burione, 10 – 40045 Ponte della Venturina (BO) – Tel./Fax 0534 60080
Magazziono edile: Via Castellina, 11 – 40045 Ponte della Venturina (BO) – Tel. 0534 60094

Cercavi un sito che ti offrisse la possibilità di mandare sms verso i cellulari?


EuropSms è l’unica piattaforma online per aziende e professionisti che permette l‘invio di sms multipli da internet a da 0,015€ a messaggio!

Attraverso i nostri pacchetti sms per aziende avrete la possibilità di mandare sms dal web verso tutti i cellulari permettendovi sia di informare e fidelizzare i vostri clienti sia di inviare sms marketing indirizzando i vostri messaggi ad un pubblico altamente profilato in base al sesso e posizione geografica a costi davvero contenuti ma con affidabilità di invio sms garantita al 100% rispetto ad altri servizi presenti online!

Le caratteristiche principali dei nostri servizi sono:

– Invio sms multipli da internet
– Possibilità di personalizzare il messaggio per singolo destinatario
– 120 sms gratis da inviare subito e valutare i nostri servizi sms da internet
– 250 sms al secondo con tempistica immediata grazie a 10 connessioni dirette con gli operatori
– assistenza con responsabili di zona sempre reperibili e pronti a risolvere ogni problema in tempi brevissimi
– 100% garanzia di ricezione sms

SMS MARKETING (Incontra 15 milioni di potenziali clienti

Target per:
ETA
SESSO
Area Geografica

Siamo presenti in tutta Europa nel settore del mobile marketing dal 2001 e in continua espansione nel mercato globale, ci avvaliamo di importanti partnership che garantiscono ai nostri clienti l’affidabilità dei migliori sistemi di hosting sms gateway presenti sul mercato.

Qualsiasi materiale utilizzato nei campi dell’industria ha uno specifico metodo di lavorazione, che deve tenere conto delle proprietà fisiche e chimiche del materiale per poterlo scomporre, lavorare e modellare a piacimento.
I metalli, ad esempio, devono essere portati alla fusione per poi passare attraverso determinati processi che andranno a regolare valori come la malleabilità e la duttilità.
Materiali più complessi, invece, devono essere scomposti attraverso metodologie chimiche per poter arrivare al materiale principale.
Altri materiali, invece, vengono scomposti per un fattore di sicurezza: basti pensare alle batterie al piombo, che vengono scomposte in modo da riciclare le plastiche e i metalli che le compongono per poi neutralizzare il piombo presente all’interno.
I materiali plastici, nonostante vengano considerati molto meno preziosi e quindi con un minore livello di attenzione nella lavorazione, non sono da meno e devono seguire una coda di processi per essere lavorati.

Lavorazione e stampaggio materie plastiche

Lo stampaggio delle materie plastiche
Uno tra i processi più utilizzati per la lavorazione della plastica è lo stampaggio, che si divide principalmente in stampaggio ad iniezione e stampaggio a soffiaggio.
Con lo stampaggio a fusione, il materiale plastico viene prima fuso e in seguito iniettato in degli stampi chiusi che sono caratterizzati dalla presenza di una pressione molto elevata.
Ciò avviene attraverso delle presse meccanizzate dotate di una forza di chiusura che arriva all’ordine delle migliaia di tonnellate.
Il materiale viene poi lasciato nelle presse fino al completo raffreddamento.
Nello stampaggio a soffiaggio, invece, avviene con una metodologia completamente differente.
Il materiale plastico, inizialmente sotto forma di ‘bolla’ o ‘ampolla’ instabile, viene inserito in una forma e modellato tramite il soffiaggio di aria all’interno della forma stessa, andando ad espandere le pareti della plastica che andranno ad ottenere la forma desiderata.
In seguito, l’oggetto viene fatto raffreddare e viene estratto dalla forma.
Questo metodo è molto utilizzato per la produzione di oggetti in vetro cavi: un esempio lampante è la costruzione di bicchieri, bottiglie, piccoli vasi e tutto ciò che ne concerne.

La vulcanizzazione
La vulcanizzazione è invece un processo di lavorazione dei materiali plastici che si differenzia dallo stampaggio per una caratteristica principale: se lo stampaggio va a modificare la forma dei materiali plastici, la vulcanizzazione va a modificare le proprietà fisiche di questi ultimi.
Tramite questo processo, infatti, è possibile riutilizzare plastiche come quelle dei pneumatici usati per ottenere un nuovo materiale con una grande elasticità e, di conseguenza, una maggiore resistenza all’estensione.
Questo processo viene attivato tramite l’utilizzo, sul tipo di plastica da utilizzare, di una sostanza sintetica detto elastomero, oltre ad una serie di additivi che variano in base a come si vogliono cambiare le proprietà della plastica.

L’estrusione
Altro processo di lavorazione dei materiali plastici è l’estrusione.
Questo metodo di lavorazione consiste nel comprimere il materiale in una sagoma che andrà a donare la forma alla struttura che si vuole creare.
Nel caso la struttura che si vuole ottenere sia cava, all’interno del foro verrà passata un’ennesima sagoma per formare una superficie interna omogenea e liscia.
Questo processo viene utilizzato principalmente per la costruzione di strutture con dimensioni e forma costanti.
Un esempio sono i vari tubi metallici o plastici, le lastre e tanto altro.

I.P.A. Industrie Plastiche Associate Srl
Via A. Canova, 36055 Nove, Vicenza – Italy


Comunicato stampa

18 luglio 2016

Oltre alla denuncia, presentata alla Procura della Presidente dell’organizzazione politica Rinnovamento per l’Italia Paola Graziella Vallelunga è stato presentato il Ricorso al TAR Lombardia di Milano contro, il Comune di Milano nei confronti di Giuseppe Sala + altri 316 eletti a seguito dei risultati elettorali sia del primo turno domenica 05 luglio 2016 che del ballottaggio del 19 luglio.
I motivi che hanno indotto la Presidente Vallelunga che era Candidata, al Consiglio Comunale di Milano in una Lista Civica di centrodestra, a presentare prima una  denuncia in Procura e poi il Ricorso al TAR  sono diversi, dice: Francesco Maurizio Mulino segretario nazionale dell’Organizzazione politica, vanno dal conteggio delle schede elettorali che in un Municipio visionato attraverso lettura di verbali di sezione, risulterebbe che 26.000 schede abbiano avuto   destinazione ignota, mancanti nei calcoli dichiarati nei verbali ad altre gravi irregolarità segnalate nel ricorso al TAR.
  Continua la Presidente Vallelunga, Anche dalla testimonianza del Candidato Francesco Sicignano (che ha preso visione e copia di tutti i verbali originali), c’è la conferma che come da noi riscontrato  i conti sui verbali  non tornano.…
In riferimento ai verbali elettorali intesi, quali verbali originali di Sezione, redatti di pugno dagli scrutatori e Presidenti di seggio, possiamo dire che i verbali di molte sezioni  menzionate nell’Atto di impugnazione, di cui alcuni allegati al Ricorso non sono regolari. Tra le gravi irregolarità, dice: la Presidente Vallelunga c’è anche la mancata applicazione dell’art. 51,  comma 4°, del Testo Unico del 16 maggio 1960, numero 570 e successive, il quale recita che la mancata suggellazione della scatola contenente le schede autenticate da consegnare agli elettori oppure la mancanza delle firme del Presidente e di almeno due scrutatori sulla carta che chiude l’urna o la scatola, producono la NULLITA’ delle operazioni elettorali, ed a cominciare dal verbale originale della sezione 506, inerente al voto per il consiglio comunale, Sezione in cui io stessa ho  votato  e dove sembrano essere spariti nel nulla addirittura il voto che ho dato in mio favore oltre al voto espresso ai due candidati di Rinnovamento per l’Italia (uomo/donna) ai Municipi, candidati anch’essi nella Lista civica. Il Verbale, non riporta la trascrizione che tale operazione di suggellazione sia stata compiuta e ciò è riscontrabile anche in altri verbali come ad esempio,  le sezioni 6, 28, 94 e 59 per il voto al Consiglio comunale, e ancora per citarne altre, le sezioni 580 e 1168 del Municipio 9, dove addirittura oltre l’assenza di svariati dati,  manca l’identità di chi ha firmato le schede (caso quest’ultimo non isolato).
Continua il Segretario Mulino,  confermando quindi, che la Presidente Vallelunga ha chiesto l’annullamento delle elezioni amministrative 2016 di Milano,per mancanza di certezza di conteggio dei voti a tutela non solo personale  da candidata e cittadina ma sopratutto nell’interesse pubblico diffuso in  quanto la tenuta dei verbali ed il dato di 26.000 schede elettorali mancanti in un Municipio è allarmante, poiché Milano ha ben 9 Municipi ed il numero delle schede mancanti nel totale dei Municipi è ancora più alto,  pertanto non vi è alcuna certezza sulle operazioni elettorali ne che il risultato elettorale sia corrispondente  alle reali espressioni del voto dei cittadini avvenuto in cabina elettorale, pertanto sottoscriviamo la fondatezza del Ricorso.
Abbiamo anche effettuato con l’autorizzazione del Giudice un  Pubblico Proclama attraverso il Comune di Milano, per la notifica ai 316 eletti, notificato al Comune di Milano e notificato a tutti i Candidati Sindaco, Sala, Parisi, Corrado, Rizzo, Mardegan, Baldini, Azzaretto, Santambrogio e Cappato, così come richiesto dal Giudice, che per il 22 settembre 2016 ha fissato l’udienza pubblica  quando  oltre alla nostra presenza contiamo nella presenza e vicinanza di molti cittadini.
Non nascondo l’amarezza nel vedere che con tutto ciò che è successo in questa tornata elettorale che nessun altro oltre noi ha presentato Ricorso al TAR per chiede l’annullamento delle elezioni, l’unità del centrodestra è del centrosinistra in questo contesto è disgustosa.


Testo dell’Ordinanza del
Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia
(Sezione Terza)
Il Presidente
ha pronunciato la presente
ORDINANZA
sul ricorso numero di registro generale  del 2016, proposto da:
Vallelunga Graziella Presidente dell’Organizzazione Politica "Rinnovamento Per L’Italia", in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dall’avvocato Ricorso Elettorale Difesa In Proprio, domiciliato ex art. 25 cpa presso Tribunale Amministrativo Segreteria in Milano, Lombardia;
contro
Comune di Milano in Persona del Sindaco P.T. non costituito in giudizio;
nei confronti di
Giuseppe Sala, + Altri 316 non costituiti in giudizio;
per l’annullamento
delle elezioni Amministrative di Milano del 05 e del 19 giugno 2016; e in particolare:
– del verbale di proclamazione alla carica di Sindaco del Comune di Milano del 21 giugno 2016, unitamente a tutti gli atti relativi allegati, presupposti, connessi e consequenziali, di tutte le cariche proclamate:
– del Verbale della Proclamazione dei Consiglieri municipali di Milano del 08 giugno 2016 e relativi Presidenti, unitamente a tutti gli atti relativi allegati, presupposti, connessi e consequenziali,
– del Verbale di proclamazione alla carica dei consiglieri comunali del 21 giugno 2016 unitamente a tutti gli atti relativi allegati, presupposti, connessi e consequenziali, di tutte le cariche proclamate
Visti il ricorso e i relativi allegati;
Vista l’istanza di autorizzazione per pubblici proclami presentata;
Considerato che il ricorso ha come contro interessati sia il candidato eletto alla carica di Sindaco sia tutte le cariche proclamate e che, pertanto, la notificazione del ricorso nei modi ordinari risulta particolarmente difficile;
Ritenuto, pertanto, di dover accogliere l’istanza prescrivendo le seguenti modalità:;
-il ricorso dovrà essere notificato nei modi ordinari a tutti i candidati Sindaci delle liste ammesse alla competizione elettorale;
-la notificazione per pubblici proclami, come richiesto, dovrà avvenire, previa richiesta di parte ricorrente al Comune di Milano, mediante affissione di una copia integrale del ricorso e del presente decreto in appositi spazi della sede del Comune di Milano e presso le sedi dei Municipi di Milano, sempre accessibili al pubblico.
P.Q.M.
Autorizza la notificazione per pubblici proclami con le modalità sopra indicate e dispone che il Comune di Milano provveda nei termini sopraindicati, entro 5 giorni dalla richiesta di parte, per una durata di giorni 30, rilasciando, decorso detto termine, all’interessato un’apposita attestazione che dovrà essere depositata presso la segreteria di questo TAR.
Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Ordina alla segreteria della Sezione di provvedere alla comunicazione della presente ordinanza.
Così deciso in Milano il giorno 13 luglio 2016.

DEPOSITATO IN SEGRETERIA


Testo decreto del
Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia
(Sezione Terza)

Il Presidente
ha pronunciato il presente
DECRETO
sul ricorso numero di registro generale del 2016, proposto da:
Vallelunga Graziella Presidente dell’Organizzazione Politica "Rinnovamento Per L’Italia", in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dall’avvocato Ricorso Elettorale Difesa In Proprio, domiciliato ex art. 25 cpa presso Tribunale Amministrativo Segreteria in Milano, Lombardia;
contro
Comune di Milano in Persona del Sindaco P.T. non costituito in giudizio;
nei confronti di
Giuseppe Sala, + Altri 316 non costituiti in giudizio;
per l’annullamento
delle elezioni Amministrative di Milano del 05 e del 19 giugno 2016; e in particolare:
– del verbale di proclamazione alla carica di Sindaco del Comune di Milano del 21 giugno 2016, unitamente a tutti gli atti relativi allegati, presupposti, connessi e consequenziali, di tutte le cariche proclamate:
– del Verbale della Proclamazione dei Consiglieri municipali di Milano del 08 giugno 2016 e relativi Presidenti, unitamente a tutti gli atti relativi allegati, presupposti, connessi e consequenziali, di tutte le cariche proclamate;
– del Verbale di proclamazione alla carica dei consiglieri comunali del 21 giugno 2016 unitamente a tutti gli atti relativi allegati, presupposti, connessi e consequenziali, di tutte le cariche proclamate

Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visto l’art. 130 c.p.a. e rilevato che, ai sensi del medesimo, occorre procedere alla fissazione dell’udienza di discussione del ricorso, alla nomina del relatore ed alla acquisizione di documenti istruttori;
Ritenuto che, al fine di decidere occorre acquisire dalla prefettura di Milano:
-Originale dell’atto di proclamazione degli eletti in contestazione;
– originale dei verbali e relativi allegati delle operazioni dell’ufficio centrale elettorale in contestazione ed in epigrafe indicati;
-relazione sui fatti oggetto di ricorso contro deducendo puntualmente a tutte le questioni sollevate sezione per sezione;
La documentazione suddetta dovrà essere depositata presso la segreteria del T.A.R. entro e non oltre il 30 luglio 2016;
P.Q.M.
Fissa per la discussione della causa l’udienza del 22 settembre 2016.
Nomina Relatore il Consigliere Diego Spampinato.
Ordina al ricorrente di notificare copia del ricorso e del presente provvedimento alle parti che possono avere interesse entro dieci giorni dalla data odierna e di depositare, nei dieci giorni successivi, presso la Segreteria di questo Tribunale, la copia medesima con la prova dell’avvenuta notificazione insieme con gli atti e i documenti del giudizio.
Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Milano il giorno 6 luglio 2016.     

DEPOSITATO IN SEGRETERIA

 


 

 

Ogni automobilista deve avere un’autofficina di fiducia per poter stare tranquillo in vista di tragitti anche di una lunga durata. Le cose migliorano se questa officina si trova a due passi da uno dei centri commerciali di maggiore prestigio dell’hinterland di una grande città italiana.

Vicino a Bologna, l’autofficina Luca Gomme è un vero punto di riferimento per tutti coloro che sono in possesso di un’automobile e vogliono fare in modo che quest’ultima abbia un’autonomia perfetta per tanto tempo. Essa sorge a due passi dal grande magazzino Centergross, la cui sede è posta nel comune di Funo di Argelato e che costituisce da diversi anni un insieme di attività commerciali adatte ad un range molto variegato. Luca Gomme è invece situata nell’altra cittadina di San Giorgio di Piano ed opera per i clienti di diverse località nei pressi della centralissima Bologna, come ad esempio San Pietro in Casale, Castel Maggiore e Bentivoglio. Quando due realtà di questo genere uniscono le loro forze e sono così ravvicinate, il cliente può stare davvero tranquillo e trovare con estrema facilità ciò che cerca.

L’autofficina Luca Gomme garantisce tutto quello che serve ad un automobilista per vivere al meglio la sua esperienza a bordo della propria vettura. Prima di tutto, il personale dell’azienda effettua la revisione e la manutenzione del veicolo per accertarsi che ogni componente meccanica sia al posto giusto. Quindi, si procede all’eventuale sostituzione dei pezzi usurati con l’opportunità di rigenerare una macchina e darle nuova linfa. I benefici coinvolgono anche il comparto gomme. Queste ultime vengono sostituite dallo staff di Luca Gomme in base alla stagione per la quale esse servono. Ovviamente, se gli pneumatici risultano sgonfi o addirittura bucati, la sostituzione appare come l’unica vera scelta possibile.

Ogni scelta intrapresa dagli addetti di Luca Gomme è finalizzata all’aiuto nei confronti del cliente, che deve sentirsi sempre in piena sicurezza. A due passi dal centro commerciale Centergloss, si conferma la presenza di un’azienda davvero di livello molto alto.

Luca Gomme s.r.l. – Stiatico di San Giorgio di Piano (BO) Italy – Via Coventry, 4 – Tel./Fax 051 860911 051 862535

I professionisti della creazione e dello sviluppo di siti e portali procedono seguendo i loro progetti dalla gestazione ai successivi upgrade e ampliamenti, questa cura per la crescita e lo sviluppo porta alla creazione di un sito di successo, ma vediamo più nel dettaglio come avviene questa genesi.

E’ ovvio che non esista una ricetta unica per tutti ma sicuramente seguendo questi punti base si hanno delle buone chance di riuscita. Continue reading

Il vetro è una parte essenziale del serramento anche se moltissimi consumatori sottovalutano la sua importanza nella qualità di porte e finestre, eppure è la parte più estesa nell’infisso. Scegliere un serramento con un vetro adeguato può portare molti vantaggi per la nostra casa. Continue reading

Nella vita ci sono poche certezze assolute, ma sicuramente una di queste è che l’acqua fa bene ed è l’unico alimento di cui non si può assolutamente fare a meno, tuttavia il dubbio che molti si pongono è: quale acqua bere? E spesso questa domanda resta senza risposta, conviene affidarsi a una soluzione domestica o meglio l’acqua in bottiglia? Una risposta definitiva non esiste. La qualità dell’acqua erogata dagli acquedotti varia sensibilmente da zona a zona, ultimamente poi sono apparse le “case dell’acqua” ampliando così la scelta ulteriormente, di certo un grosso svantaggio dell’acqua minerale è lo stoccaggio che porta a fare di bottiglie di plastica e il conseguente problema ambientale che ne comporta. Continue reading

Le responsabilità civili e penali del RSPP costituiscono un importante tema di riflessione giuridica, connessa con la sempre maggiore importanza acquisita dalla figura del RSPP nell’organizzazione aziendale. Continue reading

In Italia il fenomeno degli infortuni sul lavoro e quello ancora più funesto delle “morti bianche” è un decrescita, secondo gli studi dell’Inail, (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro), le cifre mostrano una decrescita negli ultimi anni.

Tuttavia non si può e non si deve sottovalutare la questione. Continue reading