gen 26

6 Caratteristiche della Pasta di gragnano IGP

Grande risultato per il Consorzio di Gragnano e per tutta la comunità, la pasta di Gragnano si attesta finalmente come prodotto IGP.
Riconoscimento confermato  dalla Commissione Europea  che inserisce la pasta di Gragnano tra i prodotti gastronomici italiani da salvaguardare e dei quali tutelare la provenienza.

Le eccellenza nazionali iscritte nel registro dei prodotti gastronomici di origine protetta e di indicazioni geografica protetta salgono cosi’ a 254.


Una regione che vanta tra le sue eccellenze gastronomiche famosi alimenti della tradizione, alla quale finalmente, dopo 500 anni,  viene riconosciuta la pasta gragnanese come prodotto  alimentare da tutelare e far conoscere al mondo intero. L’ orgoglio e la soddisfazione dei cittadini per tale riconoscimento si associa alla speranza che questo possa rappresentare il primo passo per incentivare un prodotto turistico di tipo enogastromico che individui nella tradizione alimentare una risorsa che faccia da volano per l’ intero sviluppo del territorio.


Il consorzio di Gragnano, fondato nel 2003, si è impegnato per per ben 8 anni con l’ obiettivo di difendere l’ eccellenza e valorizzare l’ originalità della pasta di Gragnano quale patrimonio della tradizione,al fine di garantire ai consumatori l’ autenticità dell’ enogastronomia locale.
La qualità e l’ autenticità sono il simbolo di un territorio che sorge alle pendici del Vesuvio, immerso nell’ incontaminata valle tra la due perle della Penisola Sorrentina e Amalfitana, da sempre crocevia di turisti e viaggiatori amanti della tradizione enogastronomica e dei sapori veri.
Il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta suggella l’ autenticità della provenienza a garanzia di un processo di lavorazione tradizionale emblema rappresentativo di uno stile di vita naturale.
La pasta di Gragnano IGP racchiude in se un bagaglio di tradizione e stile di vita naturale rappresentativo di una comunità intera apprezzata in tutto il mondo. 

Ecco 6 Caratteristiche per riconoscera la vera Pasta di Gragnano IGP:

Materie prime e territorio: la pasta di Gragnano è il risultato di un’ impasto di semola di grano duro e acqua delle sorgenti locali. Il marchio IGP delimita il territorio di produzione all’area area della città di Gragnano dove, i torrenti sono meno calcarei e il clima è  ideale per il processo di essicazione;

Superficie ruvida:  pur offrendo una vasta scelta di formati di pasta, la caratteristica superficie rugosa è l’ elemento fondamentale che contraddistingue la produzione originale gragnanese;

Trafilatura in bronzo: la ruvidità della superficie è data dalle trafile di lavorazione che sono in bronzo come tramanda l’ antica tradizione. Questo particolare aspetto, che contraddistingue il prodotto originale, garantisce un miglior assorbimento dei condimenti ed una cottura piu’ gustosa al dente;

Essiccazione naturale: come da tradizione, tutti i formati di pasta Gragnanesi vengo essiccati ad una temperatura che va dai 40° agli 80° per un tempo compreso tra le 6 e le 70 ore. Mentre in passato l’ essiccazione avveniva per le strade alla luce del sole , oggi esistono apposite celle regolamentate per ottenere un’essiccazione lenta tradizionale che offre i medesimi risultati. Il lungo processo di essiccazione ha come fine ultimo quello di produrre una pasta che si conservi elastica durante il tempo di cottura e al dente nel piatto da portata;

L’ oro bianco: è dalla semola di grano duro originale coltivato da secoli sul territorio gragnanese, che deriva il gusto deciso della pasta di Gragnano. Difatti, questo particolare tipo di semola si caratterizza per una percentuale proteica maggiore che regala il caratteristico sapore “ al dente” lasciando la superficie della pentola liscia senza tracce di amido;

Confezionamento: caratteristico della produzione gragnanese, puo’ aver luogo solo ed esclusivamente nel comune di Gragnano, entro e non oltre le 24 ore dalla fine della lavorazione;
 

gen 15

Herpes: scopriamo come curarlo

L’Herpes è un virus spesso asintomatico o con una sintomatologia minima, e tra l’altro poiché si nasconde nei gangli nervosi è difficile individuarlo fino a quando non si manifesta.
Si differenzia in Herpes labiale e Herpes genitale; ai due tipi corrispondono anche due diversi virus:
HSV1 generalmente responsabile dell’Herpes labiale e HSV2 generalmente responsabile dell’Herpes genitale.
Esiste poi l’Herpes Zoster che però è un riattivarsi del virus della Varicella.

Chi soffre di Herpes genitale ha in genere sintomi piuttosto fastidiosi, questi i più comuni:
• febbre
• mal di testa
• dolori articolari
a questi si aggiungono i sintomi tipici delle malattie sessualmente trasmissibili, come:
• prurito
• dolore
• arrossamento
• bruciore
nelle zone genitali o, più raramente, anale. E visto che si tratta pur sempre di un herpes, non mancano minuscole vescichette e bollicine, piccole screpolature nella cute e desquamazione localizzata della pelle.

La terapia
Il medico generalmente prescrive una terapia antivirale come, ad esempio, l’Aciclovir o lo Zovirax e un gel per alleviare i sintomi, tra questi è da poco in commercio ClarevaGel, un gel che agisce immediatamente sui sintomi, ovvero sul prurito e sul bruciore, riducendo velocemente i fastidi dell’Herpes. Si compra in farmacia o parafarmacia senza ricetta.
C’è chi dice che funzioni alla perfezione anche per l’Herpes labiale…provare per credere.

Diagnosi
Per avere la conferma di aver il virus HSV esistono due metodi:
–       tampone vaginale (simile al comune cotton-fioc). Raccolte le cellule dalla vagina queste si lasciano in coltura per verificare la presenza del virus;
–       prelievo di sangue

Per tutte le altre informazioni herpesnograzie.it
 

gen 15

5 Buone Ragioni per scegliere il Noleggio Lungo Termine

Nato come soluzione tipicamente aziendale, il Noleggio a Lungo Termine nel corso degli anni sta conquistando il mercato automobilistico confermandosi sempre più come  alternativa al tradizionale acquisto. Cresce il numero di imprese, liberi professionisti e clientela privata che si rivolgono alle società di Noleggio per le loro esigenze di mobilità.


Il Noleggio a Lungo Termine è una formula contrattuale che prevede l’utilizzo di una vettura per un arco temporale concordato (da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 60 mesi) e con un chilometraggio prestabilito. Un unico canone mensile include una serie di servizi: manutenzione ordinaria e straordinaria, gestione degli pneumatici, tassa di possesso, traino e soccorso stradale 24/7, tutte le coperture assicurative.


Molteplici sono i vantaggi del Noleggio a Lungo Termine ma per semplificarli in breve li raggrupperemo in 5 punti chiari e concisi.


Mobilità sicura ed efficiente

Che sia un’azienda, un privato o un’impresa un’auto efficiente e garantita semplifica la vita. Le vetture a Noleggio Lungo Termine sono tutte nuove e quindi si beneficia di tecnologie all’avanguardia, consumi ed emissioni inquinanti minime, prestazioni ottimizzate e comfort di guida. Una mobilità sicura e sostenibile non solo è indice di risparmio (abbattimento delle spese di carburante, alti valori residui, canoni convenienti) ma rappresenta quella marcia in più sia nella propria attività che nella vita quotidiana. Il contratto di Noleggio a Lungo Termine include la manutenzione programmata, quella straordinaria e la gestione degli pneumatici. Il risultato sarà quello di avere a disposizione un’auto sempre efficiente ed in perfette condizioni, grazie ad un team di professionisti che si prenderanno cura del veicolo.


Costi fissi e rischi calcolati

Tutti i costi di gestione del veicolo saranno definiti nella fase contrattuale. Sin dal primo momento sarà possibile effettuare una stima precisa del capitale investito per la nuova vettura. Il Noleggio  si fonda, infatti, su un canone mensile fisso concordato con il cliente e senza aumenti ingiustificati per tutta la sua durata. I servizi inclusi nell’offerta, inoltre, eviteranno spiacevoli sorprese, nessuna maxirata finale ma la possibilità di restituire il veicolo e di stipulare un nuovo contratto, godendo del piacere di una mobilità su misura e senza intoppi.


Nessun usato da gestire

Noleggiare un’auto a lungo termine libera dal giogo della proprietà. Un’auto di proprietà è un fardello non solo per le piccole e grandi azienda ma anche per i privati. Quando si decide di sostituire la propria vettura con una nuova, è necessario preoccuparsi della rivendita, una bella responsabilità dalla quale si sarà esonerati grazie al Noleggio. Sarà la società locatrice a farsi carico di questa incombenza senza alcuna spesa aggiuntiva. Niente più passaggi di proprietà, niente più modifiche assicurative, l’unico pensiero sarà scegliere quale auto nuova noleggiare.


Gestione Amministrativa semplificata

Questo aspetto riguarda in particolare le piccole e grandi aziende ed i possessori di partita iva. Il Noleggio Auto Lungo Termine semplifica la gestione amministrativa del parco aziendale. Un’unica fattura mensile comprende tutti i costi legati all’utilizzo del veicolo ed ai servizi inclusi. Sarà molto semplice tenere sotto controllo i costi di gestione del veicolo e svolgere le operazioni fiscali. Non sarà più necessario sprecare tempo e risorse umane per la gestione della flotta, avendo maggior tempo a disposizione per concentrarsi sul proprio core business.


Non è un Prodotto Finanziario

A differenza del leasing e del finanziamento, il Noleggio a Lungo Termine non è un prodotto finanziario, non crea esposizione bancaria e finanziaria, per cui il cliente è libero di richiedere finanziamenti e mutui per nuovi acquisti, per una ristrutturazione o per qualsiasi altro progetto desideri.
Se a quanto finora descritto aggiungiamo la possibilità di essere seguito da un team di consulenti esperti e professionali, la garanzia di un risparmio calcolato del 25/30% , la possibilità di svolgere manutenzione ordianaria e straordinaria nella propria zona di riferimento presso le numerose officine autorizzate dislocate in Italia ed Europa, è facile comprendere le ragioni del successo del Noleggio.


 

gen 15

CINEMANIA STUDIOS

Siamo presenti nel settore multimediale, audio foto e video da oltre 30 anni.

La ditta Cinemania nasce dalla passione del titolare Adriano Boselli,

che negli anni è cresciuto ed è diventato uno dei leader nel settore delle produzioni e post produzioni video e foto,

offrendo una vasta gamma di soluzioni aziendali ed ai privati.

Cinemania è un punto di riferimento fisso per i clienti che vogliono garanzie e prodotti di  eccellente qualità.


Il grande livello tecnico dei nostri servizi è assicurato dalle sofisticate tecnologie

utilizzate per le riprese e per l’elaborazione.

Da Gennaio, Cinemania è diventato official brand per i prodotti Wedding di Cinemania Studios, azienda voluta fortemente da Adriano e il figlio Matteo.

Cinemania Studios nasce come una nuova e solida realtà per chi cerca servizi sempre più innovativi e sempre più di qualità.

——

 

Siamo presenti nel settore multimediale, audio foto e video da oltre 30 anni.

La ditta Cinemania nasce dalla passione del titolare Adriano Boselli,

che negli anni è cresciuto ed è diventato uno dei leader nel settore delle produzioni e post produzioni video e foto,

offrendo una vasta gamma di soluzioni aziendali ed ai privati.

Cinemania è un punto di riferimento fisso per i clienti che vogliono garanzie e prodotti di  eccellente qualità.


Il grande livello tecnico dei nostri servizi è assicurato dalle sofisticate tecnologie

utilizzate per le riprese e per l’elaborazione.

Da Gennaio, Cinemania è diventato official brand per i prodotti Wedding di Cinemania Studios, azienda voluta fortemente da Adriano e il figlio Matteo.

Cinemania Studios nasce come una nuova e solida realtà per chi cerca servizi sempre più innovativi e sempre più di qualità.

 

dic 18

A Natale regala la Sigaretta Elettronica

In quanti stanno ancora decidendo che regalo di Natale comprare?
Sei alla ricerca di un regalo innovativo e anche salutare?

Quest’anno nel bouquet potenziale di doni da mettere sotto l’albero c’e’ una straordinaria novita': la sigaretta elettronica!
Presenta numerosi vantaggi rispetto alla sigaretta tradizionale (soprattutto in termini di salute e di risparmio economico) e si candida ad essere il regalo perfetto per un fumatore (in Italia ce ne sono oltre 11 milioni dichiarati).

In questo modo questi, scegliendo le ricariche senza nicotina, puo’ anche iniziare un percorso che – grazie alla sua volonta’ perche’ la sigaretta elettronica non e’ un presidio medico tout court – potrebbe portarlo a smettere di fumare. Insomma, cosa aspetti?

A Natale, ai tuoi amici, ai tuoi cari … regala salute…
A Natale regala una sigaretta elettronica!

Sito: www.sigarettaelettronica.com
Ampia gamma di prodotti, ricariche liquide e accessori!
 

dic 18

La Sigaretta Elettronica come regalo di Natale

In quanti stanno ancora decidendo che regalo di Natale comprare?
Sei alla ricerca di un regalo innovativo e anche salutare?

Quest’anno nel bouquet potenziale di doni da mettere sotto l’albero c’e’ una straordinaria novita': la sigaretta elettronica!
Presenta numerosi vantaggi rispetto alla sigaretta tradizionale (soprattutto in termini di salute e di risparmio economico) e si candida ad essere il regalo perfetto per un fumatore (in Italia ce ne sono oltre 11 milioni dichiarati).

In questo modo questi, scegliendo le ricariche senza nicotina, puo’ anche iniziare un percorso che – grazie alla sua volonta’ perche’ la sigaretta elettronica non e’ un presidio medico tout court – potrebbe portarlo a smettere di fumare. Insomma, cosa aspetti?

A Natale, ai tuoi amici, ai tuoi cari … regala salute…
A Natale regala una sigaretta elettronica!

Sito: www.sigarettaelettronica.com
Ampia gamma di prodotti, ricariche liquide e accessori!
 

dic 18

Come si cura l’Herpes?

L’herpes, o erpete, è un virus e deve il suo nome all’essere "serpeggiante" all’interno dell’organismo. Si tratta di un virus spesso asintomatico o con una sintomatologia minima, e tra l’altro poiché si nasconde nei gangli nervosi è difficile individuarlo fino a quando non si manifesta.

Chi ne soffre però, può avere sintomi piuttosto fastidiosi, questi i più comuni:

  •     febbre
  •     mal di testa
  •     dolori articolari
  •     a questi si aggiungono i sintomi tipici delle malattie sessualmente trasmissibili, come:
  •     prurito
  •     dolore
  •     arrossamento
  •     bruciore

nelle zone genitali o, più raramente, anale. E visto che si tratta pur sempre di un herpes, non mancano minuscole vescichette, piccole screpolature nella cute e desquamazione localizzata della pelle.

Diagnosi
Per avere la conferma di aver il virus HSV esistono due metodi:
–       tampone vaginale (simile al comune cotton-fioc) solo per l’Herpes genitale. Raccolte le cellule dalla vagina queste si lasciano in coltura per verificare la presenza del virus;
–       prelievo di sangue per i vari tipi di Herpes (ovvero labiale o genitale)

La terapia
Il medico generalmente prescrive una terapia antivirale come l’aciclovir e un gel per alleviare i sintomi, tra questi è da poco in commercio Clarevagel, un gel che agisce immediatamente sui sintomi, ovvero sul prurito e sul bruciore, riducendo velocemente i fastidi dell’Herpes. Si compra in farmacia o parafarmacia senza ricetta.
C’è chi dice che funzioni alla perfezione anche per l’herpes labiale…provare per credere.

Altre informazioni sono disponibili sul sito Clarevagel.it,  sul sito del Ministero della Salute e sul sito Intelligenza Sessuale Trasmissibile

 

dic 15

INFORMATICA IN STABILIMENTO – 06 – IL PRODOTTO DIFETTOSO. RICONOSCERLO E REAGIRE

INFORMATICA IN STABILIMENTO – 06 – IL PRODOTTO DIFETTOSO. RICONOSCERLO E REAGIRE

Appunti della serie: “cose che l’informatica può fare per Voi e che nessuno Vi ha mai detto!” 

Una operazione fondamentale per qualsiasi azienda manifatturiera è il controllo della qualità di quanto prodotto.
I costi per la gestione dei prodotti imperfetti, le RMA, sostituzioni e ripristini sono spesso riducibili tramite sistemi di individuazione e riconoscimento delle specifiche difettosità.

Tralasciamo, in questa occasione, quelle imperfezioni funzionali riconoscibili esclusivamente tramite collaudo del prodotto come meccanismi e manovellismi oppure apparati elettrici ed elettronici.

Uno dei più semplici, ma più diffusi ed economici, metodi di individuazioni dei difetti riguarda quelli individuabili visivamente come, ad esempio, nei prodotti di fonderia, di stampaggio, di estrusione, di frutticoltura, ecc…
Vediamo come funziona.

Vengono posizionati alcuni dispositivi di ripresa (piccole telecamere) lungo il percorso del prodotto finito e si collegano ad un sistema (usualmente un personal computer dedicato è sufficiente) dotato di un software per il confronto delle immagini.
Il PC abitualmente è anche collegato ad un avvisatore per l’operatore o ad un dispositivo per l’uscita automatica del “pezzo” dalla linea.

INDIVIDUAZIONE BINARIA

Si tratta della individuazione di quanto non risponde agli standard prefissati di accettazione.
Il software è, in questo caso, più semplice in quanto non gli è demandata alcuna decisione. Deve solamente riconoscere ed attivarsi in modalità ON/OFF, si/no, buono/cattivo.
Soluzione economica, ma ampiamente sostituita da quella descritta di seguito.

INDIVIDUAZIONE DECISIONALE

La crescente potenza di calcolo anche nei semplici PC e l’evoluzione dei software di elaborazione delle immagini ha reso accessibile a costi contenuti anche un altro metodo di individuazione.
Si memorizzano immagini relative a differenti campioni di prodotto difettoso ed il programma esegue un confronto per similitudine offrendo interventi diversi in relazione alla scala dei risultati.

Utilizziamo un esempio (semplificando) nel settore alimentare. La selezione della frutta.

RILEVAZIONE DESTINAZIONE INDIRIZZAMENTO

RILEVAZIONE DESTINAZIONE                                                    
Il frutto non presenta difetti di forma, di colore, di dimensione o anomalie (es. macchie) confezionamento 1ma scelta linea A
Le dimensioni o i colori non corrispondono agli standard di perfezione confezionamento 2a scelta linea B
La forma è irregolare o presenta consistenti deformazioni produzione confetture vasca A
Sono presenti macchie superficiali estese o la buccia è danneggiata produzione succhi vasca B

 

 

 

 

 

 

 

 

Le prime due scelte attivano uno scambio nella linea di confezionamento, mentre per le ultime due piccoli stantuffi pneumatici spingono i frutti a cadere in differenti vasche piene d’acqua dalle quali verranno raccolti per l’invio a reparti o produttori specializzati.

———————————————————————————————————————————————————

Qualora foste interessati ad approfondire l’argomento trattato in questo articolo: info@studiopanella.it
Studio Panella (Bologna) consulenza tecnologica ed informatica, affronta e progetta regolarmente soluzioni in questo ambito.

Studio Panella (Bologna) – www.studiopanella.it

 

dic 12

9 domande rapide sull’Herpes

L’Herpes è un disturbo comune a tanti, spesso asintomatico, per cui è difficile individuarlo, ma quando si manifesta è doloroso e fastidioso. Abbiamo raccolto quindi le domande più frequenti sull’Herpes e le relative risposte: da cosa è l’Herpes, a come si cura, da cosa si deve fare a cosa è meglio evitare.

  •     Cos’è l’Herpes?
    E’ un virus che può manifestarsi anche in forma molto lieve o non si manifesta affatto
  •     Le donne hanno maggiori probabilità di contrarre il virus?
    Sì la probabilità per le donne è doppia rispetto agli uomini
  •     Cosa vuol dire che il virus è latente?
    Che circa l’80% delle persone infettate non sanno di avere il virus, perché il virus non si manifesta
  •     Quando viene trasmesso il virus?
    Di solito quando non ci sono sintomi visibili
  •     Esiste una cura definitiva per l’herpes?
    No, non esiste una cura definitiva, ma esistono efficaci trattamenti antivirali per contenere l’infezione, come ad esempio Aciclin
  •   Cosa si può fare per contrastare i sintomi?
    Per ridurre prurito, bruciore e fastidi esiste un gel che si chiama ClarevaGel, a base di trigliceridi di origine vegetale, acquistabile in farmacia e parafarmacia senza ricetta
  •   Si può curare l’herpes con antibiotici o pomate al cortisone?
    Assolutamente no…si rischia di fare molto peggio
  •    Ci sono alimenti da evitare quando si ha un episodio di Herpes?
    Cioccolata, arachidi, mandorle, noci, caffè, bibite gassate e alcol sono alimenti irritanti e pertanto non vanno molto d’accordo con l’Herpes. Anche limone e aceto per lenire sintomi dell’Herpes, sono da sconsigliare, perché anche se sembrano il tipico rimedio della nonna, limone e aceto sono disinfettanti naturali, per cui sono più irritanti che lenitivi, da evitare anche la Coca Cola…
  •   Si possono usare indumenti sintetici con l’herpes?
    Durante un episodio di Herpes è consigliabile usare indumenti intimi di cotone

 

dic 03

REPUBBLICA MOLDOVA, GOVERNO, DAL 2015 SALARIO MEDIO AUMENTA

governo ha approvato oggi una decisione sull’aumento salariale medio di 275 lei, sta per essere 4500 lei.
Il formato è stato fissato nella riunione odierna del governo, prendendo in considerazione gli indicatori macroeconomici per gli anni 2014-2017 previsione.
Quest’anno, il salario medio è 4225 lei, lei quasi mille più di tre anni fa.governo ha approvato oggi una decisione sull’aumento salariale medio di 275 lei, sta per essere 4500 lei.

Il formato è stato fissato nella riunione odierna del governo, prendendo in considerazione gli indicatori macroeconomici per gli anni 2014-2017 previsione.
Quest’anno, il salario medio è 4225 lei, lei quasi mille più di tre anni fa.

governo ha approvato oggi una decisione sull’aumento salariale medio di 275 lei, sta per essere 4500 lei.
Il formato è stato fissato nella riunione odierna del governo, prendendo in considerazione gli indicatori macroeconomici per gli anni 2014-2017 previsione.
Quest’anno, il salario medio è 4225 lei, lei quasi mille più di tre anni fa.

governo ha approvato oggi una decisione sull’aumento salariale medio di 275 lei, sta per essere 4500 lei.
Il formato è stato fissato nella riunione odierna del governo, prendendo in considerazione gli indicatori macroeconomici per gli anni 2014-2017 previsione.
Quest’anno, il salario medio è 4225 lei, lei quasi mille più di tre anni fa.

governo ha approvato oggi una decisione sull’aumento salariale medio di 275 lei, sta per essere 4500 lei.
Il formato è stato fissato nella riunione odierna del governo, prendendo in considerazione gli indicatori macroeconomici per gli anni 2014-2017 previsione.
Quest’anno, il salario medio è 4225 lei, lei quasi mille più di tre anni fa.

 


Post precedenti «