Sentirsi al sicuro nella propria casa, così come all’interno del proprio ufficio o azienda, è una delle cose più importanti di sempre. Purtroppo, non si è più sicuri di niente ai giorni nostri. Grazie all’avanzare della tecnologia, ogni giorno un numero in continuo aumenti di malintenzionati si intrufolano “virtualmente” all’interno delle nostre vite. Per ovviare a questo problema, è necessario informarsi su come proteggersi dalle intercettazioni ambientali.

Se all’interno della nostra azienda, sono presenti delle informazioni riservate, è buona cosa verificare con una bonifica ambientale se l’edificio è sicuro o compromesso. Nel caso fossero presenti delle microspie. Eccovi, alcuni consigli per capire se è il caso di rivolgersi a un professionista.

1 – Rimanete calmi e continuate la vita di tutti i giorni. In questo modo, non darete indicazioni al vostro intercettatore dei vostri dubbi.

2 – Iniziate a pensare, se voi o qualche altro membro della vostra famiglia, potete essere un soggetto interessante per una intercettazione. Lavorate in una azienda che produce prodotti e/o software? E’ possibile che vostra moglie/marito vi consideri infedele? Vostro figlio ha delle amicizie poco raccomandabili?

3 – Quando siete al telefono, ponete attenzione a tutti i rumori che sentite. Spesso, se chi vi intercetta utilizza delle apparecchiature poco professionali si possono sentire delle scariche elettriche o degli strani rumori.

4 – Provate a sollevare la cornetta o ad ascoltare il vostro telefono quando non è in uso. Se emette dei suoni o dei rumori quando è inattivo, ci sono delle buone possibilità che sia sotto controllo. Alcune tipologie di microspie, emettono una serie di rumori.

5 – Verificate che le serrature delle vostra abitazione siano funzionanti. Se girano a vuoto o recano dei graffi, potrebbe essere state forzate da qualcuno.

6 – Controllate tutti gli oggetti elettronici e non presenti in casa. Notate che si trovano in una posizione differente e/o dei graffi?
Sempre più spesso, orologi, calcolatrici e personal computer sono il luogo ideale dove nascondere microspie e microfoni.

7 – Se avete le competenze necessarie, smontate tutte le prese di corrente e i rivelatori di fumo presenti in casa e in ufficio. Piccoli microfoni e microcamere possono essere installati anche a molta distanza dall’intercettato.

8 – Verificate la presenza di operari o furgoni nelle vicinanze di casa vostra. Spesso, si utilizzano dei furgoni per intercettare le persone a loro insaputa.

9 – Procuratevi o noleggiate un rivelatore di microspie. In questo modo, avrete sempre la possibilità di verificare se la stanza in cui vi trovate è libera oppure no da microspie.

10 – Nel caso le vostre preoccupazioni siano fondate, rivolgetevi a un professionista del settore per fargli eseguire una bonifica ambientale. Grazie alle apparecchiature in suo possesso, avrete la possibilità di rimuovere dalla vostra casa tutte le microspie che non siete riusciti a trovare.

Purtroppo viviamo in un periodo, dove non sempre è possibile sentirsi sicuri. Neanche quando ci troviamo all’interno delle mura di casa nostra. Proprio per questo, è sempre più importante verificare se siamo controllati da qualcuno oppure no. Avere il pieno controllo della propria privacy, e delle persone che vivono con noi, è una delle cose più importanti per dormire sonni tranquilli.

Scopri la nostra vasta selezione di microspie

Lascia un commento