altocremasco

Gentile Signora Silvia,

sono la Presidente del partito Politico Rinnovamento per l italia … ebbene si… proprio io si stupisca pure visto che si è già stupita su un Suo articolo della mia presenza al Gazebo..

Personalmente non ho il piacere di conoscerLa nonostante Lei dica aver ritirato dalle “nostre mani” il foglio della petizione… e per quanto mi riguarda Lei ha scritto note sulle nostre iniziative senza averci mai incontrato ne mai aver dialogato con noi ne mai essersi presentata a noi in qualità di giornalista per cui è lecito ignorare che Lei sia una Giornalista in quanto tanti che desiderano diventarlo collaborano con giornali on line al fine di poter ottenere il tesserino di pubblicista per cui anche io al momento non essendosi a me mai presentata come una giornalista ne avendo mai visto un Suo tesserino ignoro che Lei sia una giornalista non credo essere tenuta a fare la chiaroveggente….o si???

Le scrivo( ma non ci prenda l abitudine non ho molto tempo da dedicarLe in futuro di solito il mio tempo lo dedico a cose molto piu importanti non se la prenda ma capire perchè alcuni ammalati muoiono per colpa della malasanità che nega loro il diritto spesso ad avere l esenzione del ticket e quindi il diritto a fare analisi strumentali o capire perché certi direttori di ospedali protetti da certa politica prendono stipendi da capogiro rubando soldi pubblici o capire perché gli italiani sono senza casa e dormono in strada mente clandestini ormai definiti profughi invece sono coccolati bè…mi sembra cosa molto piu importante che rispondere ad un articolo- .. (questo ovviamente da un mio personale punto di vista e.. dal Suo? è opinabile ? ) in quanto ho letto su internet un Suo titolo che non rispecchia la realtà .( e per questo, ci bastano già certi Politici che vincono le elezioni con una maglietta e poi ne indossano ,per amore dei voti, subito, un altra tradendo chi li ha votati ….non le pare?)

Lei ha titolato un Suo articolo “UNA LETTERA PIENA DI INSULTI DA RINNOVAMENTO PER L’ITALIA” a proposito di una lettera che Lei stessa ha deciso di pubblicare ( non credo qualcuno di Noi gli è lo abbia imposto…)che è firmata SOLO dal Nostro Segretario Generale e penso che Lei, da giornalista, dovrebbe sapere che un singolo che firma anche se rappresenta un partito , non è l intero gruppo politico e quindi non si può citare l intero partito come firmatario di una lettera in un Titolo se l intero partito non ha firmato quella missiva…, in quanto, la lettera alla quale Lei si riferisce non è firmata da Rinnovamento per l italia ma dal nostro segretario e spero Lei conosca la differenza sia giuridica che penale….tra singolo e gruppo..

Rinnovamento per l’ Italia ,cosa che forse Lei ignora ,è un Partito Politico registrato con atto notarile (e non una sigla o abbreviazione del nome personale del segretario nazionale …) quindi Lei citando nel Suo titolo di avere ricevuto una lettera di Insulti da parte di Rinnovamento per l italia ha tirato dentro tutti i componenti.e .il nome di un intero partito che è composto anche da altre persone e coordinatori in giro per l italia ( le metto solo le iniziali del nome di alcuni dei nostri coordinatori che conoscerà presto in tribunale se per come mi hanno già detto, sentendosi infastiditi dal titolo decideranno dietro consiglio dei nostri legali di denunciarLa la denunceremo in tanti se i legali ci diranno di si,,, c è P. , G., A. S. R.,B.,M.,C., etc etc, scusi se non facciamo troppa pubblcità ai nostri coordinatori ma i nostri coordinatori preferiscono lavorare senza proclami e forse non vanno in Tv con le magliette e la scritta a favore di Tizio e caio per accalappiare voti di tizio per poi tradirli con Caio ( ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale ) ma preferiscono lavorare in sordina ma se Lei avrà piacere potrà pubblicare molte cose buone che hanno realizzato i nostri vari coordinatori nelle loro città di residenza…quindi ,sia io che alcuni coordinatori ci siamo sentiti chiamati in causa e, coinvolti in un titolo pur non essendo firmatari di quella lettera che Lei cita e per la quale appunto abbiamo già chiesto ai nostri legali di occuparsi della questione, visto che nel Suo articolo scrivendo nel titolo il nome di Rinnovamento per l italia ha coinvolto tutti noi, scrivendo come se tutti noi Le avessimo inviato una lettera di insulti… (e spero potrà dimostrare in tribunale se la citeremo che tutti noi componenti abbiamo firmato la lettera di insulti

Le dico però che il sarcasmo che ho colto nel Suo primo articolo ma anche nel secondo mi appare di pessimo gusto .(Ammesso che Lei conceda la libertà d espressione anche a me cosi come Lei si è presa libertà di espressione nei suoi pubblici articoli nei nostri confronti!)

Ho letto poco fa la lettera che il Segretario Le ha inviato e mi chiedo La libertà d espressione è una regola ancora in uso in questo Paese ? stando alla Sua seconda uscita on line su di Noi no…..bè ,forse dopo il suo primo articolo avremmo dovuto valutare Noi immediatamente la possibilità di portarla in tribunale dando subito il Suo articolo in mano ai Nostri legali , ma , scusi la ripetizione avendo al momento cose molto importanti da fare ( ovvero capire come certi enti privati rubano soldi pubblici fregando i cittadini e dovendomi occupare di salvare la vita ad altri cittadini che a causa di strade e ponti pericolosi che le istituzioni preposte non sistemano

restano vittime di incidenti , a mio avviso è sicuramente piu importante di una denuncia ad una articolo di una giornalista peraltro giornalista a me sconosciuta ,( per quanto mi riguarda potrebbe essere la giornalista più famosa al mondo ma io non conoscendola la reputo una giornalista sconosciuta…) giornalista che dovrebbe sapere che citare più persone all ‘interno di un Titolo che non hanno sottoscritto quella lettera è cosa molto grave , forse molto piu grave della parola pseudo per la quale Lei si è risentita che è sicuramente frutto dell’ignorare chi sia Lei… ( Ignorare che un giornalista sia veramente tale è lecito.. non è lecito invece sconoscere da giornalista la gravità di citare in un titolo piu persone che NON sono firmatarie della lettera che Lei cita includendoci tutti nel Titolo come firmatari

Comunque, è libera di fare ciò che vuole ma Le regole della controdenuncia ancora grazie al Cielo esistono ancora in questo Paese e quindi qualora volesse denunciare il nostro Segretario per motivi che ha creato Lei stessa pubblicando Lei stessa di Sua iniziativa il contenuto della lettera che il Segretario ha inviato SOLO almeno sino a ieri alla Sua email privata e non ad un sito pubblico sarà valutabile dai nostri Legali di eventuale controdenuncia e dovrà dimostrare che il Segretario ha inviato a qualche giornale la lettera stessa lettera che ha inviato a lei e solo allora potrà parlare di toni diffamanti da parte del Nostro Segretario in quanto Mulino ha reagito rispondendo a Lei personalmente in difesa del partito che come segretario cerca di rappresentare al meglio cosi come tutti i componenti di Rinnovamento per l’Italia cercano di fare il meglio per il popolo e per rappresentare al meglio il Partito ma valuteremo entro poche ore se portarLa in tribunale per averci coinvolto nella lettera attraverso il Suo Titolo tutti quanti pur essendo Noi ignari del fatto ( e guardi che contrariamente a quanto Lei pensa i componenti del Partito non sono solo due ….)

Le anticipo che sarà mia premura Lunedi fare due note all ordine dei Giornalisti per chiedere spiegazioni sul Suo comportamento e sulla Sua iscrizione all Ordine

Prima di chiudere, esprimo qualche riflessione…esiste il giornalismo classico …, quello sarcastico,…quello provocatorio…, quello di parte…,etc etc… cosi come esistono refusi ortografici ,di battitura e lapsus di scrittura ovvero quando una persona è talmente concentrata su una questione scrive una parola pensando di scriverne un altra (e se stampa per la fretta senza rileggere facile che ci scappi l ‘ errore.. e a volte anche più di uno ) e difatti pure io vado di corsa stasera tanto che non ho tempo di rileggere e se ho prodotto qualche refuso ortografico o di battitura o di lapsus bè… mi perdoniii ma comunque ,credo che i miei refusi Le saranno utili , pensi, che potrà fare la maestra anche con me e bè….non può certo dire che me la tiro.. ( su Signora Giornalista, trovi gli accenti fuori posto e gli errori anche nel mio comunicato, quardi che ce ne sono tanti gli è l ho detto non rileggo sono troppo di fretta trovi pure gli accenti francesi, chissà che magari non ho pure la tastiera che fa stenografia magari la facciamo tornare di gran moda…quanti puntini di sospensione ho messo??? Più di tre?? noo comeee? le virgole? oh caspita dimenticate pure quellle ? le parole ripetute a mo di lapsus^ quante ne ho scritte ohh caspita,,, be…. al di la dei refusi, per il futuro mi faccia sapere che tipo di giornalismo fa nelle Sue rubriche visto che non la conosco mi dica se le Sue rubriche sono di tipo sarcastico, comico,, cronaca rosa ,nera ,sportiva , politica cosi Le invierò volentieri i nostri comunicati con toni attinenti alla Sua rubrica . non vorrei mai inviarLe un comunicato stampa politico ad una rubrica comica.. non sarebbe attinente e non ci starebbe molto bene…

cordiali saluti

Paola Graziella Vallelunga

Presidente del partito Politico Rinnovamento per l’Italia..

( si ricordi presidente e non tutto rinnovamento per l Italia )

saluti

Egregia Silvia Tozzi di altocremasco.it fare giornalismo è un altra cosa…
Rivolta D’Adda 30/07/2015 il PARTITO POLITICO RINNOVAMENTO PER L’ITALIA risponde alle menzogne della Signora Silvia Tozzi del sito Alto Cremasco
Egr. Signora Silvia Tozzi
Ho notato un articolo su L’AltoCremasco il 28/07/2015 a firma della Signora Silvia Tozzi che parla di Rinnovamento per l’Italia. Il Titolo dato all’articolo é: “RIVOLTA D’ADDA – Rinnovamento per l’Italia ha sede nazionale a Rivolta e a due consiglieri rivoltani ha “rubato” idee e proposte”
articolo realizzato a tentoni senza aver sentito i diretti interessati… Noi di Rinnovamento per l’Italia.
Colmo di scarsa professionalità di inesattezze da cui si intravedono nella metodica usata 1) la volontà di screditare a prescindere 2) l’assenza di verificare le notizie sparando fesserie per il solo gusto di scrivere qualcosa sul sito web.
Andiamo al dunque:
1) “Rubato”, la pochezza e la scarsa professionalità palesemente faziosa nell’utilizzo di un termine così pesante per voler dire che noi ci siamo “appropriati di qualcosa di altri si commenta da sola”, se qualcuno ha messo in campo una iniziativa simili in favore dei cittadini (cosa tutta da verificare)si può dire eventualmente che anche noi promuoviamo qualcosa promossa da altri, non che rubiamo, addirittura tagga l’articolo con la parola “plagio” ma è proprio certa di essere una giornalista la Signora che lo ha scritto?
2) “Cos’è il Partito Rinnovamento per l’Italia” in-commentabile!
3) In quale volantino ha letto che si parla di strisce blu???
4) La nostra Petizione è partita dall’aver assistito a scene ritenute ingiuste sanzioni che avrebbero potuto essere evitate. Ma la giornalista scrive “Di fatto, Vallelunga e Mulino si sono appropriati di quella che da almeno due anni è la lotta del consigliere comunale leghista che chiede e che informalmente ha da tempo ottenuto – l’istituzione della sosta breve in piazza.” Assurdo e non credibile che un Consigliere ci abbia messo due anni per ottenere un assenso humma humma, nel concreto assenso inesistente, se così fosse consiglierei al Consigliere in questione di dimettersi e far altro. Ma si rende conto di ciò che
scrive la Signora Silvia??
5) l’altro furto di idea secondo la giornalista è ricondotto ad un articolo fatto precedentemente da un altro Consigliere Comunale che diversamente da noi non ha scelto la forma della Petizione popolare per condurre la battaglia contro il sistema autovelox della Polizia Provinciale.
6) E’ vero che nel volantino si confondeva Polizia locale con Provinciale ma l’errore di battitura a volantini stampati non è stato corretto come spiegato ai giornalisti che ci hanno intervistato non li spedivamo per posta a casa ma li distribuivamo brevi mano spiegando l’errore infatti gli articoli sul quotidiano e sul settimanale sono ben diversi dal suo.
7) Infine la nostra politica è concreta e “l’ignoranza”, della Signora che dice di essere una Giornalista professionista ma digitando il nome Silvia Tozzi All’Albo dei Giornalisti della Lombardia non appare tra i Giornalisti iscritti All’Albo Lombardo forse sarà iscritta altrove ma in Lombardia con il suo nome e cognome risulta non essere in elenco.
Il piccolo sito Web chiamato AltoCremasco sembra essere un sito d’Informazione non una Testata Giornalistica regolarmente Accreditata con iscrizione in Tribunale.
Sul nostro Programma nazionale è consistente ed evidente. Ricordo che il nostro Programma politico nazionale denominato “Carta delle Dignità” circa 100 punti realizzabili. Sono ben visibili su internet, www.cartadelledignita.it
oppure su www.rinnovamentoperlitalia.it , il Privilegio di Cittadinanza agli Italiani nei rapporti con la Pubblica Amministrazione è da noi ritenuto un ottimo strumento quale bilancia, in grado di poter ridare dignità agli italiani riequilibrando il marasma dannoso creato dal forte numero di stranieri tra clandestini, profughi ed altro piombati in questi ultimi anni in Italia. Consiglio alla luce degli accadimenti alla Signora Tozzi di scrivere pubbliche
scuse, e di verificare prima di pubblicare cose come in questo caso che poi si evidenziano colossali fesserie.

Francesco Maurizio Mulino
Segretario politico nazionale del Partito Rinnovamento per l’Italia